DirittoEconomi@.it                           

Dirittoeconomia.it il sito dedicato al settore educational dell'area giuridica ed economica

   

 

 

 

 

 

LA TERZA PROVA :  5 CONSIGLI PRATICI

 

Che cos'e' la terza prova ?

Come affrontare nel modo migliore  questa prova ? I nostri 5 consigli

Le procedura formale della terza prova scritta

 

 

bulletChe cos'e' la terza prova ?

La terza prova  si svolge a giugno , nello stesso giorno per tutti   gli indirizzi scolastici . Si tratta di una prova  pluridisciplinare ( ossia che coinvolge piu' materie ) .

Essa puo' essere svolta con tipologie  di prove diverse , che solitamente sono :

1) piu' domande con una risposta ampia (  ad es.fino a 12 righe )

2) piu' domande con una risposta piu' breve ( poche righe , ad es. 5-8 )

3) piu' domande con risposta  vero o  falso

4) piu' domande con risposte multiple .

Sono altresi previste altre  due tipologie , che peraltro sono poco utilizzate :

5) la risoluzione di un caso 

6) la redazione di un progetto 

La durata della prova viene definita  autonomamente dalle commissioni  esaminatrici , in relazione  alla difficolta'  delle prove stesse .Solitamente dura da un minimo di un ora ad un massimo di tre ore  .

Il numero complessivo degli esercizi  e' stato modificato per la sessione 2001 : nella tipologia della trattazione sintetica gli argomenti presi in esame passeranno da 4 a 5, i quesiti a risposta singola da 8-12 salgono a  10-15, mentre i quesiti a risposta multipla da 20-30 salgono a  30-40.  Nessuna modifica ( questo interessa in particolare  l'area diritto/economia/economia aziendale ) per i casi pratici e professionali

Come affrontare nel modo migliore  questa prova ? I nostri 5 consigli

I consigli migliori che ci sentiamo di dare sono i seguenti :

a) leggere attentamente  le domande e comprendere esattamente cio' che ti viene chiesto

Non commettere l'errore di leggere velocemente  le domande o i test . 

b) iniziare dalle risposte che si conoscono meglio

Cosi , se in una batteria di 10 test  ne conosci bene 6 , inizia subito a svolgere questi .Non fermarti alla prima risposta  che non conosci .Prosegui rispondendo alle altre riposte e , successivamente ,ritorna  a quella mancante .In questo modo avrai piu' tempo per riflettere   sulle domande mancanti .

c) Se ti viene chiesto di rispondere a domande aperte , fornisci una risposta  chiara , centrata sull'argomento richiesto e , non dimenticarlo , scritta in una calligrafia  facilmente leggibile.

d) se devi scegliere tra piu' risposte (  es. domande a risposta multipla ) e non sai cosa , fare ,  evita di mettere una crocetta  a caso .

Tieni presente che , di solito , chi costruisce i test a 4 risposte , redige  due risposte che sono completamente sbagliate , mentre le restanti due risposte  sono una  quella esatta e l'altra e' errata , ma   e' molto simile alla risposta esatta .

Per rispondere esattamente deve quindi devi quindi  selezionare  prima le due risposte completamente errate e poi scegliere una tra le due  che potrebbero essere esatte . Se non sai proprio come fare , ricordati che , secondo uno studio statistico americano della Stanford University (www. stanford.com )   in una batteria di test  , percentualmente , e' la prima risposta quella che ha piu' possibilita' di essere  quella corretta .  Si tratta pero' di un dato di carattere generale e non e'  assolutamente detto che  la tua commissione si sia comportata con questo criterio di scelta .

e) rileggi attentamente cio' che hai scritto o hai selezionato prima di consegnare  la tua prova .

La rilettura  delle tue risposte ti permette infatti di correggere  gli errori dovuti alla tensione nervosa per la prova o  alla distrazione .

bulletLe procedura formale della terza prova scritta

In quest' ultimo punto analizziamo le diverse formalita' che la commissione di maturita' deve rispettare nel giorno della terza prova .

a)innanzitutto ,deve procedere alla scelta delle prove pluridisciplinari ( redatte dalla stessa commissione ),informare gli studenti del   tempo di svolgimento e degli eventuali sussidi didattici consentiti;

b) successivamente deve fare l’appello dei candidati e procedere alla loro identificazione ;

c) deve quindi procedere alla lettura delle norme che regolano lo svolgimento delle prove e alla distribuzione dei fogli ,con il timbro della scuola e la firma del presidente e il testo delle terze prove .

d) al termine della prova , i candidati consegnano al presidente ( o ad un suo delegato ) la prova svolta , con eventuali minute , brutte copie e fogli non utilizzati . I commissari presenti alla prova procedono alla siglatura delle prove stesse , segnando l'ora di consegna alla commissione . Anche i candidati dovranno segnare , su un apposito foglio , l'ora della consegna della prova alla commissione .

e) a questo punto , tutte le prove vengono chiuse in un plico , che verra ' poi sigillato , siglato e riposto in un armadio chiuso o nella cassaforte .

Successivamente il plico verra' aperto per la correzione delle prove da parte della commissione .

Per ulteriori informazioni sull'esame di Stato clicca qui